Sedegliano - Sagre dal Mûs

Nella prima decade di giugno.

Saldamente ancorata alla terrigna solidità della civiltà agricola è, invece, la gastronomia del musl’asino, cui nel capoluogo Sedegliano (da Rivis occorre raggiungere Gradisca sulla Provinciale 52, quindi risalire lungo la 39) è dedicata una Biennale in forma di sagra, quella del Borc di curtine (prima decade di giugno; info Pro loco Sedegliano , 328 5856857) e che, in occasione delle due maggiori ‘vetrine’ dei prodotti tipici regionali (FriuliDoc a Udine, seconda settimana di settembre, e Sapori Pro loco a Villa Manin di Passariano, ultimi due weekend di maggio), esporta salami, spezzatini, sughi (e, prossimamente, il cotechino) a base di una carne ingiustamente misconosciuta e invece tutta da (ri)scoprire, anche per la sua preziosa rarità: equivalenti del piatto friulano, infatti, si ritrovano soltanto nel tapulòn di Novara, nello stracotto di Mantova e nella pastissada veneta.

Lunedì, 19 Dicembre 2016 - Ultima modifica: Mercoledì, 28 Dicembre 2016